sabato 2 dicembre 2017

PANALIGHT, L’AZIENDA ITALIANA CHE DA ANNI SUPPORTA IL CINEMA, PREMIA I GIOVANI TALENTI AL ROMA WEB FEST

Il 26 Novembre nella sala Auditorium del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, si è svolta la premiazione ufficiale della quinta edizione del Roma Web Fest. Panalight  l’azienda italiana che fin dalla sua nascita agli inizi degli anni 90 si è imposta la missione di supportare i registi e gli autori della fotografia per trasformare le loro visioni in straordinarie immagini cinematografiche reali e condivisibili, ha deciso di mettere a disposizione del Festival due premi: Miglior Fotografia e Miglior Regia con due premi in attrezzature cinematografiche del valore di 5.000 Euro ciascuno.
L’evento è stato introdotto da Janet De Nardis, direttrice artistica e ideatrice del Festival, la quale ha ringraziato MIBACT, SIAE, Roma Lazio Film Commission e 100Autori per avere creduto fin dall’inizio in un progetto ambizioso che ha come scopo la promozione del talento italiano all’estero e il dialogo con i più importanti produttori e brand italiani e internazionali. Quello che in passato era solo un miraggio, oggi è realtà; ciò che sembrava un avveniristico futuro è diventato un concreto presente.
Panalight, all’interno del festival, è stata anche protagonista di un workshop in cui sono stati messi a disposizione dei filmmaker presenti, esperti del settore per spiegare la scelta del sistema di ripresa in funzione della distribuzione del progetto, i nuovi ruoli del digitale e l’influenza della post produzione. Queste le dichiarazione di Manuela Pasqualetti: “La nostra partecipazione come Panalight spa al Roma Web Fest e’ stata un grande successo perche’ ci ha dato la la possibilita’ di presentare non solo
la nostra azienda ma anche la nostra nuova iniziativa la "panalight educational “.
La Panalight Educational  in collaborazione con Kiwii digital solution ,con le sue master class che si terranno all’interno di cinecitta studios,
dara’ l’opportunita’ anche ai giovani filmmaker ,verso i quali dedichiamo particolare attenzione, di rimanere aggiornati sulle nuove tecnologie ed
acquisire certificazioni importanti per il loro futuro. Molto successo ha avuto anche la spiegazione del sistema di ripresa anamorfico verso il quale abbiamo riscontrato un’attenzione particolare che potra’ essere sviluppato anch’esso nella master class dedicata. Grazie ancora a Janet per l’ospitalita’ , vi aspettiamo al 2018 per iniziare insieme questa meravigliosa avventura e per consegnare i nostri prossimi premi al Roma Webfest 2018.”


La grandissima affluenza di pubblico dovuta agli interessantissimi panel e workshop programmati nelle tre giornate di festival ha messo in luce il successo di questo format giovane e dinamico in cui con grande intelligenza e gusto artistico le web serie e i fashion film si stanno facendo spazio nel mondo dell’audiovisivo. Sono stati moltissimi gli attori, registi e autori che si sono recati al MAXXI per gli incontri della giornata e per il Galà dedicato alle premiazioni. Tra loro: Sonia Bruganelli, Niccolò Presta, Vincenzo Alfieri, Luca Vecchi, Anthony Di Francesco, Cristina Spagnuolo, Daniele Doesn’t Matter, Chiara Paradisi, Lele Sarallo, Geppo, Marina Di Guardo, Roberta Beta, Ivan Silvestrini, Annalisa Aglioti, Giorgia e Greta Berti, Pino Quartullo, Donatella Pompadour, Savino Zaba, Carolina Rey, Simone Tempia, Silvia Squizzato, Linda Battista, Fioretta Mari, Marco Bonini, Stefano De Sando, Romano Reggiani, Francesca Rettondini, Giulia Todaro, Gina Amarante, Massimiliano Buzzanca, Vania Della Bidia, Lidia Vitale, Blue Yoshimi, Marco Marzocca, Alessia Fabiani, Marco Castaldi, Claudio Colica, il prof. Mario La Torre, Alessandro Meta, Andrea De Rosa, Cataldo Calabretta, Roberta Morise, Vittoriana Abate, Mario Ermito, Beppe Convertini, Giuseppe Maggio, Barbie Xanax, Giulia Luzi, Silvia Salemi, Sara Zuccari, Vanessa J Mulder, i Licaoni, Alberto Pagnotta, Moreno Amantini, Michelle Marie Castiello, Hoara Borselli, gli Zero, Simone tempia, Silvia Squizzato, Cristian Marazziti, Roberto Venturini, gli Actual, Lucianna De Falco, Andrea Dianetti, Martina Mercedes Corradetti……
A presentare l’evento l’istrionico attore comico  Saverio Raimondo, che ha divertito il pubblico attraverso i suoi esilaranti interventi. Dall’attenta giuria, seduta in prima fila e composta da Mattia Mariotti (Programming Manager Sky), Cristina Priarone (Direttore generale di Roma Lazio film Commission), Eleonora Cimpanelli  (Sceneggiatore e autrice), Elio Catania  (Presidente di confindustria digitale), Gianluca Guzzo (Amministratore e fondatore di My Movies) e Omar Schillaci (Wired Italia) sono stati assegnati i seguenti premi:

·         Miglior web serie italiana: Il mistero sottile finalista di diritto al Melbourne Web Fest
·         Miglior web serie straniera: Natural Selection
·         Miglior regia: Il mistero sottile finalista di diritto al Wendie Hamburg Web Fest Premio Panalight
·         Miglior regia straniera: En voiture Simone
·         Miglior soggetto sceneggiatura: il mistero sottile
·         Miglior montaggio  La scuola della notte
·         Miglior fotografia: GabrielPremio Panalight
·         Miglior colonna sonora Shotgun Boogie
·         Migliori effetti speciali: anime e sangue
·         Miglior attore Giorgio Pasotti (mistero sottile) 
·         Migliore attrice Beatrice Skiros  (Caronte)
·         Migliori costumi Orazio’s Clan
·         Miglior Drama Caronte
·         Miglior thriller Horror mistery: Il Mistero Sottile 
·         Miglior comedy/schetch Lobbage
·         Miglior Comedy story: Super italian family
·         Miglior documentario: Shotgun Boogie
·         Miglior Cartoon /animazione Supa supa
·         Miglior scienze fiction fantasy: Orazio’s Clan 
·         Miglior web serie a tema sociale: Jezabel
·         Miglior mokumentary: Grazie al Klaus
·         Miglior cortometraggio: Cani di Razza
·         Miglior puntata zero: Hooked
·         Miglior viral video: Inferior
·         Premio pubblico in sala: Goodstein
·         Premio pubblico della rete (webserie): Big Shot
·         Premio pubblico della rete (cortometraggi): Gabbia d’amore
·         Premio Pubblico Puntata Zero: Supermarket
·         Premio Pubblico Viral Video: Little Barber Shop of Horrors

Premi Speciali:
·         Premio RWf: Caronte finalista di diritto al Los Angeles Web Fest, al Die Seriale e al Seoul Web Fest
·         Premio Sky per i pitch: Twinky doo’s magic world
·         Premio Movieland: Pick and Roll
·         Premio Movieland della rete: Io e il marziano
·         Premio Web Marketing Festival: Chiara Agresta
·         Premio Vvvvid per la categoria Cartoon e Animazione: Adolf in the Sky with diamonds

Le altre webserie che andranno di diritto alle finali dei webfest partner:
Seoul Web Fest: Safrom, Bruciare i violini – Inferno Italia – Anime e Sangue
Rio Web Fest: Super Italian Family
Berlin Web Fest: Shootgun, Woogie


Tra gli eventi speciali sono stati apprezzati, il galà dei fashion film e il fashion film contest in collaborazione con l’Accademia del lusso, la proiezione del film Monolith di Ivan Silvestrini e il workshop promosso dalla Siae “Come scrivere una web serie” e il tour radio attraverso la musica di RID 96.8, Radio 108, Crazy Radio, Radio Godot, Radio Kaos, Studio Radio e Deliradio.





Nessun commento:

Posta un commento