martedì 19 settembre 2017

Cinecittà World si prepara a festeggiare Halloween




Cinecittà World, il Parco divertimenti del Cinema e della Tv di Roma, si trasforma per festeggiare Halloween.  

A partire dal 7 Ottobre, e per tutto il mese, i visitatori potranno scoprire le nuove attrazioni da brivido del Parco: Inferno, la montagna russa al buio immersa nei gironi dell’Inferno di Dante,  la  Horror House, nel Far West, un percorso con attori veri, tra i set più terribili della storia del cinema horror. Da The Ring a Nightmare, da l’Esorcista a Venerdì 13, all’antro di Lord Voldemort, ispirato dalla saga di Harry Potter, gli ospiti camminano a fianco dei loro peggiori incubi cinematografici.

Effetti speciali a piene mani in Trucchi da Paura, un live show divertente, interattivo e dal ritmo sfrenato che svela i segreti dei film horror, danzatori acrobati nello show Inferno, uno spettacolo sorprendente, sempre ispirato ai gironi danteschi, che sfidano le leggi della fisica e si muovono sciolti dai vincoli della gravità. Come le anime non hanno peso, così i ballerini volano letteralmente sul palcoscenico. Lo show, prodotto da Emiliano Pellissari, ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali.

Solo per il mese di Halloween Cinecittà World aggiunge 4 Attrazioni a tema “dark”:  The Walking Dead una Escape Room popolata da Zombie Viventi, la foresta di Indiana Adventure che si popola di creature tribali, cannibali e indigeni stile voodoo, Bloody Lady percorso tra le vampire sexy e bad girls affamate, infine l’Horror Welcome Show in cui mostri e vampiri attendono il tramonto per circondare i visitatori del parco.

Ricco il calendario degli eventi del mese: si comincia Sabato 7 Ottobre dalle 17 a notte con il party di inaugurazione della stagione di Halloween con madrina Anna Falchi, dal 6 all’8 tre giorni di sport con la Roma Sport Experience, dall’11 al 13 le riprese, a cui il pubblico potrà assistere e partecipare, del nuovo film di e con Giorgio Tirabassi “Il grande Salto” con Ricky Memphis, Valerio Mastrandrea, Marco Giallini, Lillo e Roberta Mattei. Grande Cinema in parallelo, dall’11 al 15, con la 13° edizione del Saturno Film Festival, conclude alla grande il weekend Domenica 15 alle 16 l’anteprima nazionale del film di animazione “Monster Family”con accesso gratuito per gli ospiti del parco.

“Cammini tra personaggi famosi, puoi recitare a fianco di star come Giorgio Tirabassi o Ricky Memphis, assistere a film in anteprima. Quale esperienza migliore per i nostri visitatori?..” commenta l’Amministratore Delegato Stefano Cigarini ”...a Ottobre Cinecittà World esplode il suo DNA di Parco divertimenti del Cinema!
Tra gli ospiti confermati:  Vincenza Cacace, Euridice Axen, Gloria Guida, Elisabetta Pellini, Giovanna Rei, Chiara Tomaselli e tanti altri.

L’evento sarà organizzato in collaborazione con Tiziana Rocca Production.

Dolcetto o scherzetto? Venite a scoprirlo a Cinecittà World!

domenica 17 settembre 2017

La Roma Lazio Film Commission a supporto dei giovani creativi



La Roma Lazio Film Commission in questi anni è sempre stata a sostegno dei giovani.  Moltissime le iniziative che mette a disposizione rivolte a un pubblico di creativi. Basti pensare al CineCampus, l’iniziativa di formazione rivolta a giovani studenti e professionisti del settore cinematografico e audiovisivo, con masterclass dedicate a produzione, recitazione, regia, tenute da maestri del settore. Torno Subito Cinema è un’iniziativa per giovani tra i 18 e i 35 anni, residenti o domiciliati nel Lazio, che offre l'opportunità di realizzare un’esperienza formativa all’estero o fuori dalla regione Lazio e un tirocinio al rientro in Italia. Fiore all’occhiello del 2017 è stato il concorso Movieland, dedicato alle webseries e al territorio della Regione Lazio, promosso con l’agenzia Regionale del Turismo , in collaborazione con il Roma Web Fest e l’Associazione Nazionale Creativi e Filmmakers (ANCEF). Vincitrice della prima edizione è stata la web serie, di grande successo, Romolo + Giuly, prodotto dalla ZeroSix Productions di Federico Ferrante e Giulio Magnolia, che in soli dieci giorni dal suo lancio al Roma Web Fest ha ottenuto un milione di visualizzazioni.
 Attraverso il contest Movieland, quest’anno alla sua seconda edizione, si vogliono sollecitare i creativi verso tematiche come l’arte, i mestieri, food and wine,  le bellezze naturali e le leggende del territorio laziale. I giovani filmmaker e creativi italiani, ma anche stranieri potranno partecipare al contest e vincere il premio di 3.000,00 Euro messo in palio dalla Roma e Lazio Film Commission. Si ha la possibilità di iscriversi al concorso fino al 15 Novembre 2017. Vincerà chi realizzerà l’idea che, con maggiore efficacia, creatività e originalità, promuoverà il territorio del Lazio (quindi non solo storie dedicate a Roma, ma anche a una o più città o piccoli borghi laziali).
Il bando con il regolamento completo può essere scaricato sul sito del Roma Web Fest


LA WEBSTAR EDOARDO MECCA OSPITE A FORUM E SU RADIO INCONTRO DONNA A PARLARE DI TEMATICHE SOCIALI



Edoardo Mecca, Laureato al Dams di Torino in Storia del teatro e Teoria ed arte dell’attore teatrale, studia recitazione e canto passando per anni dalla scena teatrale al piano-bar. Debutta in televisione nel programma Sorci verdi condotto da J-Ax e Paolo Jannacci e conta apparizioni in programmi come Striscia La Notizia, Nemicamatissima e Tiki Taka. Nel 2016 è anche protagonista del video musicale “Una canzone e basta” degli Zero Assoluto per la regia di Gaetano Morbioli. Nello stesso anno collabora a produzioni nazionali per Thun, Trenitalia, Seleco e Gazzetta dello Sport. Webstars di successo e idolo dei teenegers , alterna sketch prettamente attoriali a costruzioni di personaggi inseriti in vere e proprie web series. Con le imitazioni di personaggi dello sport e dello spettacolo, raggiunge numeri che lo portano agli occhi del grande pubblico web e non. Ambasciatore web delle associazioni Wequal (supportata da OmofobiaStop) e del progetto Insuperabili - scuola calcio disabili e testimonial per Telefono Azzurro. Capitano e parte del comitato organizzatore di eventi benefici della Nazionale italiana Social Stars è una delle punte di diamante di Greater Fool Media, fucina di web talent a servizio di tv e advertising .
Edoardo è stato da poco ospite della prima puntata di Forum, il tribunale di Canale 5 condotto da Barbara Palombelli.  In trasmissione con Janet De Nardis, fondatrice e direttrice del Roma Web Fest, Edoardo ha conquistato il pubblico con uno dei suoi divertenti video, proiettati durante la trasmissione tv. Successo, dunque, per la giovane webstars che con la sua solita delicatezza è riuscito a farsi apprezzare da un pubblico diverso da quello della rete.
A Radio Incontro Donna, nel programma Incidentalis Arte, Edoardo ha parlato dei progetti che sta portando avanti in favore dei più giovani. Oltre alle iniziative solidali a giugno ha debuttato con "Avrei soltanto voluto", uno spettacolo sul cyberbullismo scritto dall'autore Simone Cutri volto a sensibilizzare bambini ed adolescenti su un tema attuale come quello del bullismo online. La rappresentazione tornerà in scena a partire dal prossimo autunno, sarà itinerante e troverà il suo palcoscenico nelle scuole italiane. "Sono convinto che le parole non bastino, che bisogna andare alla fonte dei problemi. Quindi andremo a confrontarci direttamente con gli alunni" ha dichiarato Edoardo ai microfoni di RID.
www.greaterfool.tv


venerdì 15 settembre 2017

Fast Zuccheri, da 30 anni produzione di zucchero bianco e di canna in bustina, per industria e vending

Fast Zuccheri da quasi 30 anni si occupa di produzione e commercio di una vasta gamma di zucchero per diverse destinazioni: zucchero bianco e di canna in bustina, zucchero semolato vending, zucchero per l’industria.

Fast Zuccheri è l'azienda certificata biologico di Samarate che da 30 anni produce e commercia una grande varietà di zucchero: bianco e di canna, in bustina, semolato, impalpabile, in granella, aromatizzato, vending, per l'industria... tutto lo zucchero che cerchi lo trovi da Fast Zuccheri!
zucchero bianco in bustina

Bustine di zucchero personalizzabili? Scopri tutti i prodotti di Fast Zuccheri

Fast Zuccheri nasce nel 1989 e si occupa di produzione, lavorazione e confezionamento di zucchero.
E' azienda certificata biologico e utilizza solo materie prime di assoluta qualità accuratamente selezionate per offrire prodotti unici e d'eccellenza.
Fast Zuccheri produce zucchero bianco e di canna in bustina, zucchero semolato per l'industria, zucchero semolato vending, zucchero impalpabile normale o aromatizzato, zucchero in granella disponibile in diverse dimensioni, piccola, media e grossa, e cioccolata Crem Ciok, deliziosa polvere solubile per una bevanda al gusto di cacao.
Fast Zuccheri produce zucchero in diversi formati e grammature, e offre servizio di personalizzazione, dando la possibilità di ordinare bustine di zucchero personalizzabili in formato classico o stick con loghi stampati a più colori o in quadricromia, utilizzando carta di qualità. La quantità minima di bustine di zucchero personalizzate ordinabile è di 10 scatole viene garantita tempestività nella consegna.

L'assoluta qualità di Fast Zuccheri e del suo zucchero: bianco, di canna, in bustina, vending

Fast Zuccheri utilizza solo le migliori materie prime certificate e biologiche e dispone di macchinari moderni ed avanzati. I processi produttivo e di confezionamento sono sottoposti a severi controlli e l'azienda garantisce il miglior rapporto qualità-prezzo, puntualità, precisione e tempestività nella consegna, oltre ad assoluta elasticità nella personalizzazione delle bustine.
Grazie ai reparti di macinazione e confezionamento è possibile separare i diversi tipi di zucchero, che sono sempre più richiesti in differenti settori, come quello alimentare, dolciario e farmaceutico.
Fast Zuccheri è sinonimo di qualità, sicurezza e professionalità, e grazie a queste qualità l'azienda ha stretto rapporti con importanti clienti che ogni giorno la scelgono come partner.
Per informazioni o preventivi contatta l'azienda certificata biologico di Samarate.
Fast Zuccheri, lo zucchero più buono che c'è!

Prodotta la gru a ponte numero di fabbrica 2.000 della storia di Costelmec

Logo Costelmec Hoisting & Moving Industry

Parma, 15 settembre 2017Costelmec Hoisting & Moving Industry, azienda parmigiana che dal 1970 opera nel settore degli impianti di sollevamento e movimentazione industriale, è lieta di annunciare il raggiungimento di un traguardo storico.

Pochi giorni fa, presso uno stabilimento situato in provincia di Parma, l’azienda ha installato il suo duemillesimo impianto. La nuova gru, progettata, prodotta e messa in opera interamente dagli specialisti di Costelmec Hoisting & Moving Industry, è caratterizzata da una capacità di carico massima di 25 tonnellate ed è destinata alla movimentazione di coils e lastre di acciaio.

Come sottolineato in occasione dell’evento dal presidente dell’azienda, Alessio Comelli, questo traguardo rappresenta una pietra miliare della storia di Costelmec Hoisting & Moving Industry che nel 2017 ha festeggiato il 47° anno di attività. Si tratta infatti di un risultato che è stato possibile grazie all’impegno e alla dedizione di tutto il personale dell’azienda che, giocando di squadra, ha saputo adattarsi ai cambiamenti anno dopo anno e affrontare al meglio le sfide e i periodi di crisi.

Costelmec Hoisting & Moving Industry si specializza nella messa in opera di impianti di sollevamento e movimentazione industriale sempre su misura, offrendo al cliente tecnologie avanzate e soluzioni progettuali al passo coi tempi senza tuttavia rinunciare all’artigianalità dell’operato, valore aggiunto ed elemento distintivo dell’azienda.

L’impianto di sollevamento numero 2.000 recentemente installato rappresenta un ulteriore sprone per Costelmec Hoisting & Moving Industry, che vede in questo risultato un punto di partenza per affrontare con slancio il futuro e mantenere sempre ai massimi livelli gli standard di qualità e di personalizzazione che contraddistinguono le proprie macchine e i propri impianti, forte anche del fiore all’occhiello dell’azienda che affianca la produzione rappresentato dal servizio assistenza e manutenzione multimarca “Costelmec Service”, da sempre sinonimo di qualità, professionalità e tempestività, con n° 16 Officine mobili attrezzate e continuamente aggiornate e un magazzino ricambi con componenti di tutte le case costruttrici pronti in stock.


Per maggiori informazioni:
Costelmec Hoisting & Moving Industry
Sede Amministrativa, Uffici e Stabilimento Produttivo Parma (Italy):
Via A. Depretis, 8/a (Z.I. “Crocetta”) – 43126 Parma
Filiale e Stabilimento Produttivo Fontevivo:
Via Berettinazza, 13 (Z.I. Fontevivo) – 43010 Fontevivo (Parmay)
Tel.: +39 0521.986391 – Fax +39 0521.983995
E-mail: info@costelmec.com

Nuovo logo stessa passione per il legno

Il marchio F.lli Pavanello si rifà il look, ma nel cuore batte sempre l’amore per il legno e i prodotti belli e ben fatti.



Dopo ben 69 anni la Pavanello Serramenti cambia il proprio tradizionale logo.
È un evento storico per l’azienda, il cui brand spicca su uno dei luoghi più alti della città d’origine. Non solo un marchio ma anche un segno distintivo di un’azienda, di tutti i suoi dipendenti e partner e di una famiglia ben radicata nella comunità e nel territorio.

La Pavanello ha deciso dunque che i tempi per un nuovo simbolo erano maturi, per questo ha commissionato all’Agenzia L’Ippogrifo® il restiling del brand e della corporate identity.

Nevio Zucca, socio fondatore dell’Agenzia, da oltre 20 anni nel campo del marketing e della comunicazione, ci illustra il lavoro svolto e i valori trasmessi dal nuovo logo:

“La tradizione è uno dei principi più sentiti all’interno della Pavanello, perché è proprio la trasmissione di antiche conoscenze, del rispetto per la materia prima e del metodo costruttivo che ha portato l’azienda dov’è oggi. Perciò nel rinnovare il marchio è stato fondamentale mantenere la centralità del cognome della famiglia e focalizzare il cambiamento sul font e sul lettering.
Il risultato è un logo moderno, in grado di trasmettere innovazione (attraverso il font utilizzato), ma anche stabilità, (con la scelta di mantenere uno sviluppo orizzontale), equilibrio (grazie alla simmetria degli spazi creati dalla lettera colorata “N”) ma anche evoluzione (con l’aggiunta di un nuovo payoff sul lato destro a conferire movimento alla struttura).”

Un nuovo logo che segna l’inizio di un processo di rinnovamento dell’azienda, percorso che continuerà anche nel 2018, anno del 70° anniversario della Pavanello Serramenti e durante il quale ancora numerose saranno le novità.


Francesco Pastoressa
Ufficio Stampa L’Ippogrifo®
Tel. +39 040 761404
www.ippogrifogroup.com

martedì 12 settembre 2017

Grande attesa a Gubbio per l'incontro tra i discendenti di Dante Alighieri e Cante Gabrielli




Saranno  SPERELLO DI SEREGO ALIGHIERI  e  ANTOINE  DE GABRIELLI, discendenti  dei due storici protagonisti  del Medioevo  italiano,  a incontrarsi  a Gubbio.   Cosa accadrà a  distanza di  9  secoli da quei fatti che  videro protagonisti i loro antenati?  Torneranno a vivere le vicende tormentate che sconvolsero la vita del poeta Dante Alighieri e segnarono le sorti della letteratura,  grazie alla creazione del capolavoro immortale della ‘Divina Commedia’,   scritta  nei  19 anni di esilio,  lontano  da Firenze.  Fu  Cante Gabrielli da Gubbio a condannarlo, in veste di Podestà di Firenze,  nel 1302 all’esilio e alla confisca dei beni.  E, per la prima volta, si ritroveranno faccia a faccia i discendenti dei due illustri personaggi.
A condurre l’incontro  a Gubbio venerdì 29 settembre,  sarà la giornalista e scrittrice Anna Buoninsegni Sartori,  autrice di un testo teatrale rappresentato per la prima volta lo scorso anno  proprio durante il ‘Festival del Medioevo’.  La piece è diventata una pubblicazione  (Ali&No Editrice, 2017),  dal titolo  quanto mai allusivo:   ‘Se l’eugubino Cante Gabrielli non avesse condannato all’esilio Dante, il sommo poeta avrebbe scritto la Divina Commedia?’  Domanda destinata,  evidentemente, a rimanere senza risposta ma interessante collegamento con la stesura dei 14.223 endecasillabi delle tre Cantiche.   La scrittrice  indaga sui rapporti tra Dante e Cante,  analizza il dietro le quinte della condanna, le lotte intestine tra fazioni in mezzo a Impero e Papato e  le ragioni, politiche ed economiche,  che portarono all’esilio dell’Alighieri.
Che cosa accadrà a Gubbio, dove Cante aveva il suo nobile casato e  Dante vi soggiornò diverse volte,  tra i rappresentati di una progenie così illustre e discussa? Sicuramente un simpatico incontro, visto che entrambi sono consapevoli che non esiste merito o demerito nell’essere legati a una delle due stirpi.   Oppure chissà… potrebbe esserci un diverso e imprevisto finale!


L’unico Festival del Medioevo d’Europa abita a Gubbio, l’affascinante città dell’Umbria che stregò Hermann Hesse: “Si crede di sognare o di trovarsi di fronte a uno scenario teatrale. E bisogna continuamente persuadersi che invece tutto è lì, fermo e fissato nella pietra”. Un luogo dove si torna “a sentire con i propri sensi il passato come presente, il lontano come vicino, il bello come eterno”.
Dal 27 settembre al 1 ottobre  2017, più di 70 tra storici, saggisti, filosofi, scrittori e giornalisti, affronteranno una vera e propria sfida: quella di raccontare, in modo chiaro e coinvolgente, i dieci secoli dell’Età di Mezzo. Per capire, con Benedetto Croce, che “ogni storia è storia contemporanea".