martedì 27 settembre 2016

Panel : "Branded web serie: il futuro per aziende, creators, canali”in collaborazione con Osservatorio Branded Entertainment

Il 30 SETTEMBRE alle ORE 13.30 in SALA GUIDO RENI, il Roma Web Fest, diretto da Janet De Nardis, alla sua IV edizione, ospiterà  il panel "Branded web serie: il futuro per aziende, creators, canali” in collaborazione con OBE - Osservatorio Branded Entertainment.
Durante il panel, rivolto sia ai creativi che alle aziende, si tirano le somme di anni in
cui l’investimento pubblicitario sul web è progressivamente cresciuto, coinvolgendo sempre più i talenti emergenti nella rete.
Si parlerà di branded web serie, diventate negli ultimi anni sempre più incisive ed efficienti poiché raccontano i valori dell’azienda attraverso una delle più innovative e sempre più articolate forme di intrattenimento.


A moderare e ad aprire l’incontro, la dott.ssa Elena Grinta, Founder e General Manager dell’Osservatorio Branded Entertainment primo e unico organismo associativo in Italia che si occupa di branded content, native advertising, content marketing e tutte le declinazioni di questa nuova forma di comunicazione commerciale.
Interverranno Antonio Visca, Direttore di Sky Atlantic, esperto di comunicazione e mass media, nonché editore e conduttore, radiotelevisivo.
Matteo Bruno alias Cane Secco, Videomaker e CoFounder di Slim Dogs Production darà un tocco di humor raccontando in prima persona il mondo dei creativi che lavorano per i grandi Brand. I suoi video su YouTube, con milioni di visualizzazioni, lo hanno reso un vero e proprio caso mediatico.
A dare il suo prezioso contributo, Alessia Tousco, Head of Account di YAM112003, società del Gruppo Endemol Shine, la quale racconterà quali sono le caratteristiche peculiari dei contenuti brandizzati in tv e sul web.
YAM112003 è un Multi Channel Network certificato da YouTube, è anche agenzia creativa e casa di produzione. Con oltre 12 anni di esperienza, YAM112003 crea, produce e distribuisce progetti di comunicazione integrata per brand italiani e internazionali.
Alessia Tousco presenterà la campagna “ACE: Mi manda la nonna”. La campagna di comunicazione, distribuita attraverso il canale YouTube ACE Channel nasce con l’obiettivo di rinnovare il target di riferimento del brand ACE, raggiungendo la fascia d’età under 44, puntando su due leve in particolare: educational sul mondo della candeggina e infotainment attraverso video tutorial.
Marianna Ghirlanda, responsabile delle Agenzie Creative in Google Italia, spiegherà quali opportunità rappresentano Google e YouTube per le aziende e quali sono i servizi dedicati al Business.
Una testimonianza concreta di Branded Content, verrà data da Max Giovagnoli, direttore creativo della prima webseries realizzata da IED cinema e new media, “Fabbrica”, la prima docu-film italiana dedicata al mondo degli artisti  teatrali, con il marchio da due brand importanti, il Teatro dell’Opera e Poste Italiane.
ABOUT
l'Osservatorio Branded Entertainment, primo e unico organismo associativo in Italia che si occupa di questo tema, è nato nell’ottobre 2013 con lo scopo di studiare, diffondere, favorire e ampliare il fenomeno e  nel giro di soli 3 anni è diventato il punto di riferimento per tutti gli stakeholders della filiera italiana interessati all’utilizzo, alla promozione e allo sviluppo di questa leva di comunicazione.  In questo senso ai tavoli dell’OBE partecipano i responsabili delle principali aziende coinvolte nel processo : dalle agenzie creative alle case di produzione, dai centri media ai broadcaster e publisher, e, non da ultimo, le aziende inserzioniste. Con la sua Newsletter mensile l'OBE propone analisi e approfondimenti per descrivere il fenomeno, analizzare i principali trend, recensire i progetti italiani e internazionali. Si tratta di un utile strumento  di aggiornamento strategico, oltre che  di conoscenza della filiera, dei suoi principali attori. L’attività scientifica dell’Osservatorio consiste anche nella realizzazione periodica di ricerche quali-quantitative sul consumatore al fine di comprendere quale sia l’effetto sulla relazione con il brand e quale sinergia si possa trovare tra branded content e altre forme di comunicazione. Le ricerche vengono poi divulgate dall’OBE durante il convegno annuale ormai diventato un appuntamento per i professionisti del settore: l'OBE SUMMIT: all'edizione 2017 parteciperanno speakers di nota fama e capacità attrattiva per testimoniare sull’enorme potenzialità di questo strumento di comunicazione e marketing.
www.osservatoriobe.com
CONTATTI                                            Facebook                                     
info@romawebfest.it                             https://it-it.facebook.com/RWFRomaWebFest/

Premio “Janssen Hi Future!”: il 2 ottobre a Roma, la Cerimonia di premiazione del vincitore



Cologno Monzese, 26 settembre 2016 – Domenica 2 ottobre 2016, alle ore 18,30, presso il MAXXI - Museo delle Arti del XXI Secolo di Roma si svolgerà la Cerimonia di Premiazione del Vincitore del Premio “Janssen Hi Future!” promosso da Janssen Italia in collaborazione con Roma Web Fest, Festival Italiano dedicato alle webserie e ai fashion film.
Annunciato nel maggio scorso, in occasione dell’evento culturale sull’innovazione nell’ambito della salute “Hi Future! La salute di domani a partire delle idee”, durante il quale si sono confrontati esponenti del mondo della politica, della medicina, dell’industria, della tecnologia e della ricerca, il Concorso ha coinvolto giovani film maker, universitari e startupper per realizzare la prima web serie dedicata all’innovazione nelle scienze della vita, per raccontare queste tematiche con un linguaggio più vicino al mondo delle nuove generazioni.
I partecipanti erano chiamati a realizzare un Progetto composto da: soggetto di serie, soggetto delle prime 4 puntate della web serie e sceneggiatura del relativo teaser. In seguito a una prima selezione delle decine di progetti inviati, e constatato l’alto livello creativo e professionale dei lavori, Janssen e il Roma Web Fest, nel mese di luglio hanno annunciato i 5 progetti finalisti, ai quali è stato messo a disposizione il supporto di una società di produzione audiovisiva per la realizzazione dei teaser.
Si tratta di: Andrea Martelli con “Android for Medical Innovation”, Riccardo Milanesi con” Synthonia”, Alessandra Pomilio con” Bar Med”, Anna Seviroli con “Different Eyes” e Camiel Zwart con “The Last Doctor”.
La Giuria composta da Janet De Nardis - Presidente ANCEF - Associazione Nazionale Creativi e Filmmakers, fondatrice e direttore artistico del Roma Web Fest, Mario Melazzini, Presidente dell’Agenzia Italiana per il Farmaco (AIFA), Massimo Scaccabarozzi, Amministratore Delegato e Presidente Janssen Italia e Presidente di Farmindustria e Mario Sesti, critico cinematografico, regista di documentari e curatore della Festa del Cinema di Roma, è stata chiamata ad esprimere la propria preferenza nei confronti dei teaser delle web serie sulla base della coerenza con il principio ispiratore del concorso, ovvero “i valori dell’innovazione in salute e l’innovazione come principio ispiratore per una salute sostenibile”. In particolare, la preferenza sarà per l’opera che meglio rappresenti un’originale riflessione su come tecnologia e ricerca, entrambi elementi dell’identità di Janssen, in futuro si potranno conciliare a favore della salute pubblica.
Il vincitore riceverà un premio per la realizzazione della web serie composta da 4 puntate che saranno veicolate come strumento virale.

Chi sono i finalisti?
Andrea Martelli
Regista, autore e producer barese. Laureato a pieni voti presso l’Università degli Studi di Udine in Scienze e Tecnologie Multimediali, dal 2009 si occupa di regia e produzione di prodotti audiovisivi cinematografici e per il web, di comunicazione pubblicitaria aziendale e social media marketing. Nel 2014 fonda la propria casa di produzione “Saimeco Media” e parallelamente, da fine 2015 si occupa del coordinamento e dell’organizzazione di progetti documentari per Anele Srl.
Riccardo Milanesi
Diplomato in Tecniche della narrazione alla Scuola Holden di Torino, è stato autore di sit-com per Magnolia e nel 2008 ha vinto il Mystfest come migliore soggetto originale. È ideatore e regista de “L’Altra”, la prima Facebook series, premiata al L.A. WebFestival e al Marseille Webfest. Si occupa di digital storytelling  e social marketing, collaborando con alcune realtà produttive televisive e  web (De Agostini, Palomar e Magnolia) ed è docente di Transmedia Storytelling per H Factory, i corsi della Scuola Holden per le aziende.
Alessandra Pomilio
Laureata in Medicina e specializzanda in Psichiatria, dopo aver scritto teatro dialettale per diversi anni, nel 2013 ha debuttato come autrice in lingua italiana con la commedia Showbizze. Nel 2015 ha vinto il Premio Carlo Bixio come migliore giovane sceneggiatrice d’Italia per il progetto Strangers, ad oggi in produzione. Al momento, parallelamente, si dedica all’attività di sceneggiatrice e regista (principalmente per il mondo del web) e di medico, insieme a quella di blogger in una pagina sulla piattaforma facebook, Lapippamentale.
Anna Seviroli
Salentina, dopo il diploma classico e due anni di Archeologia a Lecce, si trasferisce a Roma, dove conseguirà la laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo alla Sapienza. Impronta la propria carriera universitaria su un percorso cinematografico , dedicandosi pienamente a tale disciplina sia da un punto di vista teorico che pratico. Unisce alla propria passione per la scrittura, l’amore per il cinema, dedicandosi, attualmente alla stesura di sceneggiature cinematografiche e talvolta alla presentazione di nuovi format televisivi.
Camiel Zwart
Camiel Zwart (1980) si è laureato dal Dutch Film Academy nel 2006. Nello stesso anno, con il produttore Sanne Cousijn, ha dato vita ad una società di produzione di documentari e fiction. Nel 2007 e 2008 ha lavorato a diversi film e programmi per bambini: 'KidsXL' e 'Together Alone'. Nel 2009 Camiel è stato selezionato per il workshop Bambini & Docs organizzato dalla IDFA e nel 2010 ha ricevuto il premio per la miglior sceneggiatura di 'Op Eigen Benen'. Nel 2011 ha realizzato un breve dancefilm, 'Momentum', presentato in anteprima al Cinedans.
Seguici su:
www.janssen.com/Italy
www.romawebfest.it
Twitter: @JanssenITA @Roma_Web_Fest
Facebook: Roma Web Fest
Email: janssen@romawebfest.it
Janssen
Janssen è impegnata nell’affrontare alcune tra le più importanti esigenze mediche insoddisfatte, in diverse aree terapeutiche fra cui l’oncoematologia, l’immunologia, le neuroscienze, le malattie infettive e i vaccini, le malattie cardiovascolari e metaboliche. Mossi dal nostro impegno nei confronti dei pazienti, sviluppiamo prodotti, servizi e soluzioni innovative per la salute delle persone di tutto il mondo.
Roma Web Fest: Festival Internazionale delle web serie
Roma Web Fest è il primo festival italiano dedicato alle web serie e ai fashion film (il terzo al mondo dopo Los Angeles e Marsiglia), in collaborazione con MiBACT, Regione Lazio, Roma e Lazio Film Commission e molte realtà del cinema italiano. Il Roma Web Fest, giunto alla quarta edizione, si tiene a settembre al Museo MAXXI con la finalità di promuovere la realizzazione e dare visibilità alle webserie, fiction di breve durata fruibili dal web con una diffusione esponenziale negli ultimi due anni.

giovedì 22 settembre 2016

Officine Padrin, professionalità ed esperienza in produzione e lavorazione di materie plastiche

Nel 2009 nasce Officine Padrin, azienda di produzione e lavorazione di materie plastiche.
Con l'esperienza maturata presso un'azienda di stampaggio a iniezione plastica, è in pochi anni divenuta una delle più affermate realtà del settore, e grazie al suo team di
professionisti qualificati e materie prime italiane di qualità garantisce realizzazione di prodotti dalla precisione assoluta.
stampaggio iniezione plastica

Officine Padrin, la produzione di materie plastiche e i settori di applicazione

Officine Padrin può vantare esperienza, serietà e massima competenza nel settore della produzione e lavorazione di materie plastiche.
Le sue realizzazioni sono impiegate in svariati settori: l'officina produce articoli casalinghi in plastica, accessori per il bagno, componenti elettrici, elementi utilizzabili per idro pulitrici e macchine ghiaccio, accessori per narghilè e molto altro.
La consulenza è un punto forte dell'azienda, che garantisce la soddisfazione dei suoi clienti, restando sempre sensibile all'ascolto di richieste e disponibile per elargire consigli sulla produzione delle sue realizzazioni.

Il reparto produttivo e le innovative macchine ad iniezione plastica

Officine Padrin impiega i migliori macchinari all'avanguardia utilizzando la tecnologia dell'iniezione plastica, processo in cui il materiale plastico viene portato allo stato liquido tramite innalzamento della temperatura e pressato in uno stampo con forza a iniezione. Viene successivamente raffreddato e rimosso dallo stampo per procedere con la rifinitura eliminando tutte le imprecisioni.
Il reparto stampaggio è attrezzato con presse fino alla 850 ton mentre quello di assemblaggio con tampografia e stampa a caldo, confezionatrice termoretraibile e attrezzature di avvitatura.
Grazie alle innovative tecniche di stampaggio a iniezione per la produzione di articoli in plastica Officine Padrin è in grado di raggiungere i massimi standard qualitativi ad un costo contenuto.
Scegli Officine Padrin come partner per la produzione e lavorazione di materie plastiche, l'azienda è sempre aperta nuove sfide e pronta ad ascoltare tutte le tue richieste per consegnare un prodotto della più alta qualità presente sul mercato.

Assisi: Mauro Moretti, AD di Leonardo - Finmeccanica, parla di etica e tecnologia agli Incontri Internazionali per la Pace

Etica e tecnologia sono al centro del discorso tenuto da Mauro MorettiAmministratore Delegato di Leonardo - Finmeccanica, al 30° Anniversario degli Incontri Internazionali per la Pace di Assisi.

Il rapporto tra progresso ed etica nell’intervento di Mauro Moretti 

Intervenuto il 19 settembre al Peace Meeting di Assisi, Mauro Moretti ha incentrato il suo discorso su un tema sempre attuale, quello del rapporto tra progresso scientifico e tecnologico e norme etiche. L’Amministratore Delegato di Leonardo - Finmeccanica ha posto l’accento su un aspetto in particolare, ovvero le responsabilità della scelta di che cosa sia lecito o meno fare. Le nuove tecnologie dovrebbero essere impiegate in positivo e tale potere è principalmente di tipo politico. Allo stesso tempo, però, le grandi aziende che contribuiscono alla realizzazione di tali supporti non possono venire meno alla loro parte di responsabilità. Non esiste soltanto la logica del guadagno ma, al contrario, le tecnologie sono uno strumento che deve essere posto al servizio degli uomini e della piena affermazione della loro libertà. Proprio in quest’ottica, il discorso di Moretti si sofferma sull’importanza di un trasferimento del progresso dai Paesi più evoluti a quelli emergenti, un’esigenza che non risponde soltanto alla giustizia sociale ma è correlata più profondamente alla salvaguardia del nostro pianeta. È proprio in questo passaggio che si può arrivare a un punto di incontro tra etica e tecnologia.

 Mauro Moretti: le tecnologie per l’osservazione del territorio 

Nella seconda parte del discorso, Mauro Moretti tratta in particolare dell’utilizzo intelligente dei dati satellitari, aerei e da terra, una tecnologia significativa per la gestione degli effetti e degli impatti dei disastri naturali. La dimostrazione dell’efficacia di tali strumenti è stata dimostrata in occasione del terremoto che lo scorso 24 agosto ha devastato le aree appenniniche dell’Italia Centrale. La tecnologia è stata fondamentale per lo studio delle caratteristiche della faglia e per l’elaborazione di informazioni relative ai danni provocati dal sisma e sullo stato delle infrastrutture. Questo rappresenta quindi un esempio di utilizzo positivo delle tecnologie. Il futuro del nostro pianeta dipende dalla capacità di indirizzare il progresso verso il miglioramento delle condizioni di vita e della conservazione dell’ambiente, nell’ottica di lasciare alle future generazioni un ecosistema migliore di quello che abbiamo trovato.

mercoledì 21 settembre 2016

IL PROGRAMMA DEI MINISTRI VOLONTARI DI SCIENTOLOGY


Il programma dei Ministri Volontari è stato creato a metà degli anni ‘70 da  L. Ron Hubbard, che ha descritto il Ministro Volontario come “una persona che aiuta il prossimo come opera di volontariato, ripristinando lo scopo, la verità e i valori spirituali nella vita degli altri”.

E' un Programma ad ampio raggio che porta aiuto efficace, che sia di tipo logistico o spirituale, a chiunque, ovunque. Centinaia di migliaia di persone sono state formate su un’ampia serie di tecniche basate sui fondamenti di Scientology per alleviare le sofferenze fisiche, mentali e spirituali e per migliorare diversi aspetti della vita, dalla comunicazione allo studio, al matrimonio e a come crescere i bambini e molto altro ancora.

La Chiesa inoltre ha istituito all’interno del suo network mondiale di volontari un Team permanente di Soccorso per i Disastri, formato da Ministri Volontari, pronto a mobilitarsi in caso di disastri.  Presenti in ogni continente, i Ministri Volontari formano una delle più grandi forze indipendenti di soccorso volontario di tutto il mondo.

Per maggiori informazioni sui MInistri Volontari e loro progetti locali a Milano ci si può rivolgere direttamente alla Chiesa di Viale Fulvio Testi 327 
o scrivere: affaripubblicimilano@churchofscientology.net.

SCIENTOLOGY E PREVENZIONE DROGA


UN’ISTRUZIONE EFFICACE SULLA DROGA

Facendo riferimento all’impatto devastante della droga sulla società, L. Ron Hubbard ha scritto: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche. Queste possono ridurre le persone in condizioni che non solo sono proibitive e distruttive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile verso il benessere mentale o spirituale”. Questa affermazione porta alla sua successiva valutazione sul ruolo che l’uso di droga gioca nella disgregazione del tessuto sociale: “La ricerca dimostra che le droghe sono l’elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”.  Da qui, la nascita di un Programma di prevenzione che si basa soprattutto sulla corretta informazione: un'informazione efficace sulla droga. 

La Chiesa e i suoi fedeli si dedicano a sradicare l’uso di droga attraverso l’istruzione e sollecitano la partecipazione di tutti coloro che condividono l’obiettivo di un mondo libero dalla droga.

Presso la Chiesa di Scientology a Milano, in Viale Fulvio Testi 327, è possibile informarsi sulle attività locali e richiedere le informazioni e copie del materiale informatio che viene utilizzato. Si può scrivere a: affaripubblicimilanochurchofscientology.net

Applicando Scientology con esattezza, si può migliorare la propria vita.



Nel vasto panorama dei dati che stanno alla base di Scientology, ci sono molti principi che, una volta appresi, consentono una visione della vita nuova e senz’altro più ampia. 

Se conosce la Scala del Tono Emozionale, ad esempio, una persona può capire come affrontare meglio un bambino scontroso, come calmare un amico turbato o come far afferrare un’idea a un datore di lavoro un po’ burbero.  Si tratta di un insieme di conoscenze a disposizione di chi voglia conoscere una metodologia nuova  nel campo degli studi umanistici. 

La straordinaria conquista di Dianetics e Scientology consiste proprio nell’aver sviluppato metodi esatti e precisi per accrescere la consapevolezza dell’Uomo e le sue capacità.
  
Applicando Scientology con esattezza, si può migliorare la propria vita.

L’importanza dell’applicazione in Scientology deriva dal fatto cheL. Ron Hubbard ha sviluppato, come parte della religione, una vera e propria tecnologia, attraverso la quale le sue scoperte possono essere utilizzate per migliorare se stessi e gli altri. Per tecnologia si intendono i metodi di applicazione dei principi inerenti a qualcosa, in contrapposizione alla pura e semplice conoscenza teorica.

Al giorno d’oggi esistono molte tecnologie: tecnologie per costruire ponti e tecnologie per lanciare missili nello spazio. Ma il lavoro svolto da L. Ron Hubbard ha permesso, per la prima volta, di avere a disposizione una tecnologia di comprovata efficacia per migliorare le funzioni della mente e riabilitare le potenzialità dello spirito. Si tratta dell’auditing.